Accedi al sito
Serve aiuto?

Blog

« Indietro

10 benefici della fatturazione elettronica
Autore: Claudio Marcelli
Data: 08-01-2019


Oggi faccio un esercizio: voglio vedere l’introduzione della Fattura Elettronica come un’opportunità.

Le aziende parlano di gestione del cambiamento, di uscire dall’area di comfort, di formarsi per affrontare le sfide, spendono migliaia di euro in questo… beh, quale migliore occasione per applicare tutte queste teorie? Altrimenti il rischio è che rimangano solo, appunto… teorie!

ECCO QUINDI L’OCCASIONE: un cambiamento imposto, un’uscita forzata dalla propria area di comfort e migliaia di aziende che si trovano oggi ad affrontare questa nuova sfida: la fatturazione elettronica!

 

Come ogni cambiamento porta con sè aspetti negativi, che oggi tutti cavalcano in TV e sui giornali, mi sono sforzato invece di trovare 10 aspetti positivi, opportunità, che l’introduzione della fatturazione elettronica porterà! PROVIAMOCI!
 

1. DALLA RUOTA ALL'AUTOMOBILE: è possibile che nel 2019, ci siano aziende che usano ancora stampanti ad aghi, telefax e computer obsoleti per farci girare sopra programmi degli anni '80? La risposta è SI e non pensavo così tante. Io non credo che si tratti di difficoltà economiche per acquisire nuova tecnologia, ho sempre visto questo atteggiamento come una sorta di "conservazione dello status quo" all'estremo... ma è un po' come gareggiare contro una Ferrari ed andare in triciclo. Ho visto aziende che per non cambiare programmi vecchi di decenni, fanno fare modifiche su modifiche e personalizzazioni costose per non cambiare.... ma quanto costa proteggere quello status quo allora? Ben venga dunque, un obbligo di legge. Purtroppo per alcuni sarà un salasso, ma saranno costretti ad uscire dal guscio e scoprire che dopo la ruota è stata inventata anche l'automobile.

2. USCITA OBBLIGATA DALL’AREA DI COMFORT: Finalmente una legge ti obbliga ad uscire dalla tua area di comfort. Proverai l’ebrezza del cambiamento e di tutte le resistenze che porta con sé. Penserai che è costoso, che è inutile, che nessuno lo farà, che ci saranno proteste in piazza ed un fuoco ti brucia dentro… bene questo è solo il fuoco della resistenza al cambiamento: è paura del nuovo, dell’ignoto, criticare ancor prima di iniziare ad usufruire di un miglioramento o peggioramento che coinvolge TUTTI e non solo tu stesso. Non preoccuparti se sei arrabbiato, infastidito, è del tutto normale. Pensa che succede ogni volta che dici a qualcuno di cambiare qualcosa della sua vita. L’uomo è di per sé abitudinario, quindi ogni cambiamento di abitudine mette a rischio la sua stessa esistenza, è un istinto di sopravvivenza normale, prova a pensarla diversamente, prova a vederci qualcosa di positivo... se non ci riesci, ti aiuto io!

3. SAVE THE PLANET: sai quante fatture vengono scambiate in Italia, in un solo anno? 1.800.000.000 circa. Quasi due miliardi di fogli che partono, arrivano, sono stampati su carta usando inchiostro e sono archiviati in faldoni polverosi, deteriorandosi col tempo. Perché tutto questo? Sai quanti fogli di carta si fanno con un albero? Circa 1.700, facciamo 1.800 per stare larghi. Quindi, Al Gore e Di Caprio scansatevi proprio, sai quanti alberi sono salvati ogni anno quando ci sarà la conservazione elettronica dei documenti a regime? Basta fare una divisione… 1.000.000 di alberi all’anno: 1.000 ettari di bosco (per darti un’idea migliore sono 10 KM quadrati di flora e di conseguenza fauna salvi in un solo anno).

4. CHIEDO DUNQUE SONO: Ho visto con i miei occhi persone che si sono interessate così tanto all’argomento per farsi trovare preparate che hanno iniziato a studiare, a leggere, a chiedere, ad informarsi. Forse anche aiutati da istruzioni non troppo precise di Commercialisti e della stessa AE, la rabbia si è trasformata in voglia di capire per essere indipendenti e gestire la questione. Che valore ha questo esercizio pratico? Moltissimi hanno scoperto che soltanto informandosi, essendo curiosi e studiando si può accrescere la propria conoscenza e salire di livello: non c’è bisogno di spendere migliaia di euro in corsi di formazione, il corso l’avete già fatto e superato!

5. PER UNA VOLTA PRIMI (O QUASI): Soltanto Cile, Messico e Brasile hanno implementato la fattura elettronica prima della nostra Italia. Possiamo comunque dire che siamo i primi in Europa ad introdurre questo cambiamento e per una volta posso dirlo, sono orgoglioso che il mio Paese sia il promotore di una novità. Non so se sarà un cambiamento importante oppure no (con il senno di poi son tutti bravi) ma c’è un malcontento generale in Italia che siamo “arretrati”, “arriviamo sempre dopo”, “copiamo tutto dagli americani” e così via… per una volta no, quindi perché non dire l’aspetto positivo? Siamo i primi a cambiare in questa piccola cosa e si, dire che ci siamo anche noi!

6. STOP CONFUSIONE RICEZIONE FATTURE: Fatture passive arrivate per mail, alcune per posta, altre per PEC, altre consegnate a mano… e tutto questo quando i fornitori si ricordano di mandarle. Che senso ha tutto questo? Finalmente a fine mese tutte le fatture presenti nel cassetto fiscale sono nello stesso identico formato e sono tutte nel solito posto! Questo già di per sé mette molto più ordine.

7. REGISTRAZIONI CONTABILI AGEVOLATE: Registrare una fattura passiva sarà davvero più facile. Le fatture elettroniche possono infatti essere importate in tutti i gestionali, che una volta settati correttamente, permetteranno il caricamento della fattura passiva e la registrazione contabile automatica. Per far questo basta completare l’anagrafica del fornitore inserendo ad esempio qual è il tipico conto di contabilità delle sue fatture e quindi sarà proposto di default ogni volta che si procederà ad una registrazione contabile assistita.

8. STOP SPRECHI AMMINISTRATIVI: Arriveremo presto a non avere più necessità di archiviare cartaceamente i documenti inviati ed emessi, evitando inutili sprechi di spazio, denaro e tempo dei collaboratori che sono così preziosi per le aziende. I documenti saranno conservati elettronicamente, con potenzialità di durata illimitata nel tempo e facilità di consultazione in qualsiasi momento.

9. MIGLIORI CONTROLLI: Come imprenditori siamo vessati da imposte spropositate, contributi incredibilmente elevati, tasse, acconti, multe, vertenze, rateazioni e molto altro, perché non tutti fanno il loro dovere di contribuenti. Facciamo chiarezza, la fattura elettronica non risolve il problema dell’evasione, chi evadeva facendo un danno a tutti, continuerà a farlo, ma almeno si eviterà qualche furbetto che strappava la fattura attiva emessa evadendo quindi IVA ed imposte. Magari è una piccola percentuale ma spero che contribuisca ad abbassare la pressione fiscale su tutti noi.

10. LO "SQUALIFICATO" AMMINISTRATIVO: finalmente ci avviamo verso il processo per il quale la figura dell'amministrativo cambia. Non sarà più un "entry-man" ma diventerà sempre di più "control-man". Il data-entry è di per sè squalificante, routinario e probabilmente non fa pensare le persone, fa solo buttare dentro un PC dati quotidianamente. L'obiettivo di avere già queste informazioni sul computer permetterà agli amministrativi di "evolversi" e quindi imparare a "controllare", obbligando a conoscere il PERCHE' certe operazioni debbano essere fatte e non solo COME e QUANDO. 

Bene, spero che almeno uno di questi punti ti sia utile per superare con più positività questo cambiamento, che vedrai, tra qualche mese sarà solo un vago ricordo. Grazie per aver fatto un piccolo sforzo verso la positività, dire di NO al cambiamento è sempre più facile che provare a dire di SI.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo ora!
Grazie!